Un testo per ricordare Gabriele Devecchi

Tag

, ,

E’ stato recentemente pubblicato un libro per ricordare la figura di Gabriele Devecchi, artista, orafo, architetto Milanese scomparso nel 2011.
Il libro, a cura del figlio Matteo Devecchi e pubblicato dalla Fondazione Devecchi, raccoglie tra l’altro i contributi di designer, architetti, artisti che hanno avuto l’occasione di conoscere Devecchi personalmente.
Tra questi, Marco Ferreri.

img_2207_mod

Download pdf devecchi

www.gabrieledevecchi.it

www.devecchi.com

Allestimento della mostra Under 35

Tag

, ,

Nell’ambito della XVI edizione della Settimana della Lingua Italiana nel Mondo, in programma dal 17 al 23 ottobre 2016 a Buonos Aires, Argentina, Triennale Design Museum e l’Ambasciata d’Italia – Istituto Italiano di Cultura in Buenos Aires presentano Under 35. Italian Design, a cura di Silvana Annicchiarico e con progetto di allestimento di Raffaella Mangiarotti e Marco Ferreri: una ricognizione sul giovane design italiano contemporaneo attraverso 100 progetti di 27 designer italiani Under 35.

www.triennale.org/mostra/under-35-italian-design/

schizzo-35 2061_under35bamarlapic 2136_under35bamarlapic 2140_under35bamarlapic 2145_under35bamarlapic 2153_under35bamarlapic 2160_under35bamarlapic 2162_under35bamarlapic 2165_under35bamarlapic 2167_under35bamarlapic 2170_under35bamarlapic 2173_under35bamarlapic

Un decoro, cinque casule

Tag

, ,

“In questo progetto ho separato due funzioni che stanno solitamente sulla Casula.

Una è quella del colore, che può essere uno dei 5 colori liturgici, l’altra quella del decoro.

In questa Casula il decoro è una parte assestante che si posa sul drappo realizzato in uno dei cinque colori liturgici. Un solo decoro con cinque drappi.

Il decoro è realizzato in fibra di zylon da I-MESH con una tecnica di sovraposizione e non di intreccio.

E’ possibile immaginare anche negli abiti di uso comune di dare al decoro (in zylon, materiale di alte prestazioni) nuove prestazioni che uniscano bellezza e sicurezza.”

In collaborazione con Imesh e Atelier Sirio

dsc_0774 img_0016 img_0021 img_5188

Marco Ferreri e la Casetta del Viandante ad Ameno

Tag

, ,

cartolina orizzontale ALTA 2

Sabato 2 luglio alle ore 10.30 Marco Ferreri parteciperà a Studi Aperti 2016_Ameno presentando il progetto “La Casetta del Viandante” i cui prototipi sono attualmente in mostra a Milano nel cortile della Statale presentati al fuorisalone all’interno di Open Borders e designati come mostra ufficiale della XXI Triennale Internazionale di Milano “21st Century. Design After Design”. All’incontro parteciperanno Tullio Bagnati, urbanista, direttore del Parco Nazionale della Val Grande, Lorenzo Consalez docente del Politecnico di Milano, Gianmaria Sforza fondatore di Super (il festival delle periferie di Milano), Fabio Caccaiati (Cacciati Costruzioni Restauri) e Paolo Lampugnani, ideatore del progetto Geochavez, Interreg Italia-Svizzera, Elisabetta Bianchessi paesaggista.

Vedere l’invisibile: un’installazione per Enel

Tag

, , ,

In occasione della presentazione del nuovo contatore, Enel ha voluto realizzare un’installazione alla Triennale di Milano che, mettendo in relazione l’evoluzione dei marchi e dei contatori, raccontasse l’evoluzione dell’azienda, dal 1962, anno di fondazione, ai giorni nostri.

Curatela: Marco Ferreri
Animazione video: Raffaelle Caffarelli

In questa mostra la luce strumento principe della immaterialità è il modo per disegnare lo spazio e le cose. La luce ci racconta di oggetti fisici che vanno a sparire, di oggetti che non hanno più bisogno di essere disegnati nelle forme ma nelle prestazioni, il design dopo il design.”Design After Design”

Alessi goes digital

Tag

, , , ,

ferreri 1 (1)

“Alessi goes digital” è una ricerca per una collezione di penne native digitali, a cura di Giulio Iacchetti per Alessi e con progetti disegnati, tra gli altri, da Marco Ferreri.

Una mostra-racconto che offre uno sguardo su una avventura progettuale di forte innovazione, che apre un nuovo capitolo nel grande viaggio imprenditoriale di Alessi. Aperta e dinamica, l’esposizione raccoglie i risultati di un percorso nato dall’incontro di un gruppo di designer, guidati da Giulio Iacchetti, decisi a sperimentare le nuove potenzialità della stampa 3D attraverso il confronto con un tema tanto antico quanto poco frequentato dal mondo del design: la penna.
Studio Giulio Iacchetti
Viale Tibaldi 10, Milano
dal 12 al 15 aprile dalle 12.00 alle 17.00
giovedì 14 aprile dalle 12.00 alle 21.00

Questo slideshow richiede JavaScript.

Foto di Fabrizia Parisi.

La Casetta del Viandante

Tag

, , , , , , , ,

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

La Casetta del Viandante
a cura di MARCO FERRERI
Interni Open Borders_cortile de 700
XXI triennale internazionale DI milano ’21st century. design after design’
12 aprile – 12 settembre 2016

Progetti di
Marco Ferreri, Michele De Lucchi, Stefano Giovannoni, Denis Santachiara

Con Cacciati Costruzioni Restauri
e con Arex, Esa Progetti, DeMarinis, D’Officina, Pertinger, SID.
Progetto di illuminazione
e luci Artemide

In Italia, anticamente, i due terzi delle strade erano mulattiere e sentieri: spesso il loro tracciato era legato al commercio, ma i camminamenti erano percorsi anche dai pellegrini che si recavano nei luoghi santi. Negli ultimi anni la pratica del camminare ha conosciuto un grande rilancio: si cammina per tenersi in forma, per riscoprire la lentezza, per conoscere più da vicino la natura e il paesaggio.

Muovendo da queste considerazioni, l’architetto e designer Marco Ferreri ha interpretato il tema di Open Borders nell’ottica di un rinnovato contatto con la natura e ha ideato la mostra Casetta del Viandante proponendo un modello di albergo diffuso a basso impatto ambientale dedicato ai nuovi pellegrini.

La mostra presenta quattro moduli abitativi autonomi di circa 9 mq, realizzati prevalentemente in legno. All’interno di ciascuno trovano posto due giacigli, un tavolo e due sedie pieghevoli, una cucina e un bagno. Ogni modulo è energeticamente autonomo grazie a pannelli solari, microeolico e accumuli di acqua, energia termica ed elettrica. Ciascuno dei quattro moduli è stato allestito e personalizzato con proprie creazioni da Marco Ferreri, Michele De Lucchi, Denis Santachiara e Stefano Giovannoni.

Casetta del Viandante è stata designata come mostra ufficiale della XXI Triennale Internazionale di Milano ’21st Century. Design After Design’.

Guarda le video interviste ai designer sul canale You Tube di Interni:
Marco Ferreri
Michele De Lucchi
Denis Santachiara
Stefano Giovannoni

Parlano della Casetta del Viandante:
Associated Press
tgcom24

 

Water Jar

Tag

“L’acqua che manca è quella che rappresenta il profondo blu che svanisce dal fondo del vaso verso di noi”

Marco Ferreri

Un decoro per una collezione di vasi creati dal lavoro comune di donne palestinesi ed israeliane. Water Jar è un progetto ideato con la volontà di mettere in contatto religioni e culture differenti, un piccolo passo verso un riavvicinamento di due popoli da troppo tempo in conflitto tra loro.
L’argomento dell’acqua è stato scelto in maniera simbolica, per far lavorare i due popoli su un tema che è anche una delle cause del conflitto israelo-palestinese.
30 designer internazionali sono stati coinvolti per la progettazione dei decori da realizzare sulle caraffe, che sono state battute all’asta in dicembre 2015, devolvendo i proventi alle associazioni partecipanti al progetto.

Scarica il catalogo di tutti i Water Jar: Water jar catalogo
Scarica l’articolo pubblicato su Platform: Platform_articolo

CCF030714_0000 CCF030714_0001

 

Articolo su Intramuros

Tag

,

Per festeggiare i 30 anni dal suo primo numero, la rivista francese Intramuros ha pubblicato un’edizione speciale che presenta una panoramica delle persone che hanno partecipato alla storia del design negli ultimi 30 anni e che hanno ricevuto una copertina del magazine. Tra questi Marco Ferreri, comparso sulla copertina numero 152.
Ad ogni designer è stato chiesto di indicare le strade che il design può ancora percorrere e Marco ha presentato il suo progetto di design agricolo che sta sperimentando a Faraneto.

Intramuros